Durante la mattina del 29 agosto 2016 si diffonde una notizia a dir poco storica: DJ Perly è la prima vincitrice donna del DMC US Championship.

La “female revolution” che ha già fatto faville negli sport approda anche nel mondo del DJing e la notizie viene accolta con non poco entusiasmo / emozione dalla comunità mondiale… fino alle 18:56 (ora italiana) di quello stesso giorno.

Con un post sul suo profilo, Christie Z-Pabon annuncia che, a causa di un errore di calcolo nei punteggi il titolo di DJ Perly viene revocato ed assegnato a DJ Traps che andrà a rappresentare gli Stati Uniti alle finali del 24 settembre all’O2 Forum di Londra.

Non è la prima volta che il mondo del turntablism assiste ad un simile scenario. Già nel 1998, alle finali statunitensi del circuito ITF DJ Infamous venne annunciato vincitore per poi vedersi il titolo revocato ed assegnato a DJ Develop.

Nonostante questo, è proprio il caso di dirlo, “ribaltone” abbiamo deciso di omaggiare le figure femminili apparse nel mondo DMC (con alcune eccezioni).

2006 – DJ Noodles (Taiwan)

Apriamo con la prima (e sinora unica) donna ad aver raggiunto le fasi mondiali dei campionati DMC proponendo subito un body trick che ricorda molto quelli di Pam the Funkstress (subito dopo) ed un interessante body trick da bendata.

1993 – Lazy K

Ringraziamo Christie Z-Pabon per la segnalazione; Lazy K rappresenta invece la prima donna a partecipare ai DMC US Championships. Vuoi l’anno di partecipazione ma questa routine aveva già un fortissimo sapore old school.

1994 – Pam the Funkstress

Vogliamo parlare di stile e attitudine? Pam the Funkstress non può che essere la #1 della nostra classifica. Nel 2016 l’abbiamo vista assieme a Prince come DJ nel suo ultimo tour ma nel 1994 sfoderava due body tricks di alto livello, partendo dallo scratch di bocca all’incredibile scratch con i seni che ha infuocato la platea del Club DVS di San Francisco.

2009 – Applebum

Anche la categoria Team ha le sue donne: le Applebum dal Brasile. Purtroppo non abbiamo a disposizione filmati con una buona qualità audio di una loro routine e ci accontentiamo di questa intervista intervallata da spezzoni della loro performance ai campionati brasiliani del 2009.

2016 – DJ Perly

Stesso discorso delle Applebum vale per la “quasi” campionessa DJ Perly. In attesa del video ufficiale delle finali statunitensi ci accontentiamo di una sua performace per turntable live.

Onorevoli menzioni esterne al DMC.

DJ Shortee

Una veterana dei piatti, alzi la mano chi non ha mai visto la sua routine di beat juggling su Watch Out Now dei Beatnuts. Unica donna ad apparire nel leggendario documentario “Scratch”, DJ Shortee è una che dà lezioni sui piatti da quasi 20 anni tra palchi di rilievo (non ultimo il suo tour con Bahamadia e Roxanne Shante della Juice Crew) e corsi di DJing disponibili sia in cartaceo che su DVD.

DJ Beat Rice

Ultima ma non meno importante, una delle nostre lady dello scratch se non LA lady dello Scratch Italiano: Beat Rice. Ogni commento è superfluo.